fbpx

La tua auto in sosta viene danneggiata e ti hanno fornito una testimonianza errata?

SOSIncidente_News_InfSpo_2_19

La tua auto in sosta viene danneggiata e ti hanno fornito una testimonianza errata?

A. aveva parcheggiato tranquillamente la sua auto nel posto riservato sotto casa sua, e senza che lui lo vedesse, un camion l’ha urtata e se ne è andato senza lasciare dati. Per ottenere il risarcimento danni ha chiesto aiuto all’infortunistica SOS Incidente.

In una tranquilla giornata, il signore A. era in casa e aveva parcheggiato la sua auto regolarmente in sosta, tanto da non pensare a quello che gli sarebbe potuto accadere. Infatti mentre un camion cercava di svoltare ha urtato l’auto del signore. Il camionista è sceso per assicurarsi dei danni, ha notato che il suo non aveva gravi danni, dopodiché è andato via senza lasciare nessun contatto. Il caso ha voluto che la tabaccaia, che ha l’esercizio commerciale di fronte al luogo dell’incidente, ha visto tutta la scena e ha prontamente preso la targa del camion.

Attraverso un passaparola A. ha conosciuto l’infortunistica SOS Incidente, della sede di San Benedetto del Tronto, a cui ha deciso di affidare la sua pratica del danno auto. I responsabili di SOS Incidente di San Benedetto hanno valutato tutto il materiale che il signore A. aveva ottenuto. Infatti data la professionalità nel settore da diversi anni, si sono accorti che la testimonianza della tabaccaia non era valida in sede di richiesta danni, perchè non era completa. Quindi i referenti dell’infortunistica hanno guidato il cliente nella prassi da seguire, passo dopo passo, compreso anche il perfezionare la testimonianza della signora dei tabacchi.

Dopo aver fatto la richiesta danni la controparte negava il coinvolgimento e la sua colpa nell’urto dell’auto del cliente di SOS Incidente. Infatti questi ultimi sono stati costretti a citarlo, finché a ceduto ed ha confessato la sua colpa. Dato che tutte le fasi della richiesta danni sono state seguite e la documentazione presentata è stata risultata vincente la compagnia assicurativa altro non ha fatto che pagare tutti i danni al signore A., con una bella cifra.

 

Condividi questo articolo su: